Le declinazioni dell’amore

Noi, noi pensiamo di sapere tutto dell’amore.
Perché abbiamo amato e siamo stati amati, e pensiamo che l’amore sia quello che è accaduto a noi, solo a noi.
Noi che abbiamo amato con passione o con violenza, con tenerezza, rabbia, malinconia, desiderio, erotismo, gentilezza, attesa, freddezza, in maniera totalizzante o relegando il nostro sentimento in un angolo.
Noi che abbiamo amato una donna fin dal primo momento che l’abbiamo vista sui banchi di scuola o ne abbiamo amate cento e poi mille e ancora ne amiamo; noi che abbiamo scelto una donna per la nostra vita futura, o che ne amiamo una al mese; noi che sentiamo la malinconia di un amore perduto, o la gioia di un amore nuovo; noi che ci piace svegliarci tutti i giorni vicino alla madre dei nostri figli o che passiamo le serate in giro per i bar a caccia di qualche cosa; noi che ritroviamo dopo venti anni la donna della nostra vita e noi che ce la abbiamo sempre avuta vicina e non ce ne eravamo accorti.
Noi che di una donna abbiamo amato gli occhi, o il seno, o i piedi, o il culo, o i capelli, o l’eleganza, o il sorriso, o le parole, o i silenzi.
Noi che la guardiamo quando fa l’amore, quando cucina, quando torna stanca dal lavoro, quando guida la macchina, o quando gioca con i bambini e tu non esisti.
Noi, noi pensiamo che l’amore, l’amore vero, sia quello di un uomo per una donna, o di un uomo per un altro uomo, o indifferente purché sia una persona che vale.
Noi che scegliamo una donna perché buona, o perché ci fa soffrire, perché ci strega a letto, o ci fa ridere.
Noi che dell’amore abbiamo letto tutto, visto tutti i film, parlato con tutti gli amici, abbracciato tutte le donne, pianto tutte le lacrime e spalancato tutti i sorrisi.
Noi pensiamo di sapere tutto, ma l’amore non si può catalogare, impacchettare, etichettare.
Il nostro, di amore, vale quello che vale, il tempo di uno sguardo.
L’amore è come l’acqua, si adatta, poi scivola, e se tenti di afferrarlo ti bagna ma non si ferma.
L’amore ha più declinazioni di quanto noi possiamo pensare, dobbiamo solo imparare a riconoscerlo, a capirlo, e no: non dobbiamo mai innamorarci, dell’amore.

DSC_9036

Photo by rodocarda

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...